Tag Archives : Scuola

Il cyberbullismo a scuola

 

Cyberbullismo: forma di prevaricazione, singola o di gruppo, che viene esercitata in maniera continuativa da ragazzi definiti "Bulli" nei confonti di una "Vittima".

Nell’affrontare il problema del cyberbullismo a scuola, un elemento chiave è il riconoscimento che gli sforzi di prevenzione e di intervento dovrebbero scaturire dall’azione congiunta di scuole, famiglie e della comunità in generale. Il personale scolastico è chiamato ad assumere un ruolo guida nell’affrontare le ragioni per cui gli adolescenti diventano cyberbulli, come i cyberbulli possono essere puniti, insegnare agli adolescenti a non stare a guardare o permettere che il bullismo sia tollerabile e insegnare loro a non ignorare il dolore che il cyberbullismo causa agli altri. La prevenzione dovrebbe essere diretta ad aiutare i giovani a sviluppare atteggiamenti e comportamenti pro-sociali in modo che possano costruire e mantenere relazioni sane sia dentro sia fuori le mura scolastiche.

 

Cosa fare in caso di cyberbullismo

  • Ignorare le provocazioni e interrompere ogni tipo di rapporto on-line con chi mette in Rete informazioni denigratorie.
  • Salvare sul computer il materiale che può servire come prova.
  • Nel caso di molestie gravi e/o continuative (cyberstalking) occorrerà avvisare tempestivamente gli amministratori del sito e la Polizia Postale e far cancellare le chat e le immagini con i contenuti denigratori.
  • Se sono coinvolti compagni di scuola occorre rivolgersi all'insegnante e al dirigente scolastico, parlare con gli altri genitori coinvolti nell'episodio di bullismo, non rimproverare il proprio figlio ha bisogno di sentirsi protetto.
  • Nel caso l’abuso venga fatto attraverso il cellulare, la segnalazione può essere fatta al gestore di telefonia mobile.

Play Your Part for a Better Internet

Il 9 febbraio si è celebrata in tutto il mondo la Giornata della Sicurezza sulla Rete. In programma moltissime iniziative, rivolte soprattutto ai più giovani. Il safer Internet Day nasce come iniziativa del progetto Safeborders dell’UE nel 2004 e adesso dopo 10 anni è cresciuta geograficamente ed è celebrata in oltre 100 paesi in tutto il mondo, passando attraverso tutti i continenti. Vi presentiamo, le iniziative promosse in Italia e in alcuni paesi dell’unione europea.

SID2016_logo

Il programma Safer Internet si propone di promuovere l'utilizzo sicuro di internet nonché delle nuove tecnologie on-line, con particolare attenzione nei confronti dei bambini, lotta ai contenuti illegali e in generale, contenuti non desiderati dagli utenti, in un approccio di collaborazione coordinato dall'Unione Europea.

Il Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, ha lanciato  lo spot “Fai la tua parte per un web migliore”, realizzato con il supporto degli studenti dell’Istituto Tasso di Roma. Il video ha come testimonial Matteo Viviani e sarà trasmesso sulle reti Rai, Mediaset, Sky, MTV durante la settimana mondiale della sicurezza in Rete.

 Safe Internet ITALIA

In Italia il #SID2016 si è sdoppiato, un evento al Teatro Palladium di Roma e uno al Piccolo Teatro Strehler di Milano. Contemporaneamente, la Polizia di Stato è stata presente in 100 capoluoghi di provincia con workshop sul tema del cyberbullismo, organizzati nelle scuole di ogni ordine e grado, per incontrare oltre 60.000 studenti

Safe Internet EUROPA

U.K. 

Germania

Belgio

Safer Internet Day 2016 - Sophie's Story #shareaheart

 

Protocolli in rete

Cos'è Protocolli in Rete

un luogo d'incontro tra le scuole le associazioni, le aziende, le fondazioni e gli enti per il sostegno e l'implementazione del processo di innovazione tecnologica nelle scuole.

uno strumento mediante il quale è possibile partecipare attivamente alla innovazione degli ambienti didattici a supporto delle modalità di insegnamento/apprendimento, dei processi organizzativi e di governance delle scuole e al potenziamento delle infrastrutture.

Una "vetrina" che facilita e rende più efficace e trasparente il dialogo tra scuola e associazioni, aziende, fondazioni, enti.

Leggi tutto

La Scuola 2.0 – ITIS Majorana Brindisi

Liceo Internazionale delle tecnologie applicate ITIS Majorana di Brindisi: scuola 2.0, riconosciuta come eccellenza della formazione. 

La rivoluzione sul panorama didattico parte dal sud,: il dirigente Salvatore Giuliani ha ideato e adottato il progetto “Book in Progress”, lezioni semplici e alla portata di tutti, grazie alla collaborazione delle famiglie e dei docenti.

Gli studenti dell'istituto brindisino frequentano lezioni in aule dotate di sistemi di videoconferenza, utilizzano iPad per fruire dei contenuti digitali didattici interattivi realizzati interamente dai docenti della rete nazionale "Book in progress”.

 

L’informatica, è utilizzata come validissimo strumento per sviluppare abilità concettuali essenziali  per agli studenti, che consentirà loro di avere confidenza con gli strumenti alla base della società digitale.  

Questa esperienza didattica-formativa, i cui risultati eccellenti sono stati dimostrati dalle ottime performance degli studenti in termini di apprendimento e di coinvolgimento nelle attività scolastiche, è unica sul territorio nazionale.

 

 

La scuola 2.0 - Un salto nel futuro

Servizio di Rai 3 - del 01.Aprile.2014 - Puglia 2.0

Classroom Majorana Brindisi